www.dorn-methode-therapie.de

weiterführende Informationen zur DORN-Methode

Scheda-terapia-Dorn per documentazione

dornmethode-9

Nell’ambito del metodo Dorn di volta in volta viene posta la domanda della garanzia di qualità. Una parte di questa domanda riguarda la documentazione del trattamento e quidi la riproducibilità della terapia Dorn.

per poter progredire/andare avanti  in quanto alla domanda/al problema di qualità, innanzi tutto deve corrispondere il linguaggio comune(parlare della stessa cosa). Con quali strutture e a quale livello viene toccato il tema e di conseguenza trattato.

 

Lo stesso linguaggio e la scelta di parole esiste da una scheda di esame(reperto) simile o comune. Dovrebbe soddisfare diversi criteri come ad.es. la semplicità di maneggio e quindi l’applicazione veloce, forma efficiente, struttura compatta alle pretese di terapia, integrazione nelle schede di diagnosi e nello schedario precedente dei pazienti , l’utilizzabilità dei diversi aspetti sul lavoro Dorn.

 

Il dovere di documentazione sull’obbligo di diligenza generalmente esiste per tutte le professioni mediche!

Ogni terapeuta deve trascrivere, per obbligo di diligenza, la consultazione/l’interrogazione, il reperto ed il trattamento anche a senso di una prova, se dovesse esserci un’osservazione successiva di un trattamento. Questo viene adempito pienamente dalla scheda di reperto.

Questo dovere lo vedo in senso positivo, con mente indagatrice stando dalla parte del tuo proprio lavoro per potere riconoscere e trattare possibili rapporti/relazioni del paziente, ogni volta da un’altro punto di vista e da un’altro aspetto. 

Gli esercizi del paziente notati possono essere controllati brevemente dal terapeuta, in tal modo da farsi un’idea e correggere eventualmente. Il formato DIN A5 per la scheda di reperto è raccomandato, corrisponde allo schedario dei pazienti ed è adatto anche come foglio d’inserto.

 

Clicca qui il link  scheda di terapia klick

Maneggio : viene trascritto esclusivamente il trattamento e segnato con crocetta sul lato trattato.  Su trattamenti di (processo trasversale, PT) e costole, viene notato a mano sul lato rispettivo e nella grotta del vortice. trattamenti di articolazioni periferiche vengono scritte liberamente e notate anche, se il trattamento ha ottenuto successo o il trattamento non ha portato cambiamenti. Per i trattamenti ottenuti con successo, vengono dati al paziente esercizi personali per quelle articolazioni.

 

Estensioni funzionali delle gambe (della lunghezza delle gambe)  vengono scritte nella somma totale del valore, sia del lato destro che sinistro. Tuttavia i valori delle fasi di trattamento eseguiti non vengono sommati (errore di evaluazione). Gli esercizi di successo vengono dati al paziente su entrambi i lati. I valori normali sono inferiori a 1,5 cm, e pochi valori massimi fino ai 3 cm ! Molto raramente esistono valori superiori, ma che sono differenze anatomiche.  A circa la metà dei pazienti  c’è solo un valore su un lato, e sull’altra gamba viene scritto 0,0. Tutti gli esercizi personali che il paziente riceve durante un trattamento, vengono scritti a mano in basso.